Silvia De Donno


Silvia De DonnoSalve a tutti, mi chiamo Silvia e sono la Founder e Admin di questo sito web.

Subito dopo aver conseguito il diploma di Liceo Scientifico, (indirizzo sperimentale bilingue), decisi di iscrivermi all’Università intraprendendo quel duro ma soddisfacente percorso che mi ha portata fin qui. Da sempre predisposta per le scienze umanistiche, attratta dai processi fisico-chimici che regolano il pianeta, capii ben presto che la mia strada sarebbe stata un intreccio, una sorta di crocevia tra la scrittura,(la mia più grande passione sin da bambina), e il settore scientifico riguardante sanità, sperimentazione, ricerca e innovazione. Fu così che intrapresi gli studi scientifici, frequentando la facoltà di Farmacia di casa D’Annunziana.

Scrivo dall’età di 10 anni, la poesia scorre nelle mie vene, specializzata nel “rimeggiare”, ma appagata dalla prosa che mi ha portato tante belle soddisfazioni e riconoscimenti a livello locale, provinciale e anche al di fuori della mia regione. Amo la filosofia, la lettura, e tenermi informata su tutto ciò che riguarda il mio settore e non, mi fa sentire viva. Credo che il conciliare queste due aspirazioni sia sinonimo di completezza, anche se apparentemente vi potranno sembrare due mondi ben distinti. Questo è un binomio che da sempre mi caratterizza, che ho fatto mio e che ora sento la necessità di condividere con qualcuno, ovvero con voi lettori.

Il mio blog nasce come rete informativa, scambio di pareri, opinioni, e commenti che altrimenti di persona non sarebbe possibile visto le distanze reali tra me e ciascuno di voi. Ammetto che l’idea era nella mia mente già da un po’ di tempo, ma non era maturata in me la convinzione che lo strumento sociale più potente per far arrivare la voce fosse internet; speravo infatti ci si rifacesse ancora agli ormai “passati” inserti, giornali, riviste ecc…che tanto amo e rimpiango.

La mia convinzione odierna è che la rete può fornire informazioni utili, che servono a completare la nostra cultura, “lo scrivere breve non è solo un’arte o un genere letterario, ma un modo di pensare: l’unica forma, cioè, capace di restituire al pensiero l’immediatezza che il discorso articolato gli toglie”… e citando Nicolás Gómez Dávila, scrittore e moralista, (uno dei massimi critici della modernità), non conosciutissimo dai più purtroppo, vi lascio con questo mio pensiero:

“Per evitare un virile confronto con il nulla, l’uomo innalza altari al progresso”.

Buona lettura a tutti
Silvia De Donno