ovulazione

Ovulazione


Cos’ è l’ovulazione?

Avviene quando l’ovocita viene espulso dalle ovaie. L’ovulazione si manifesta intorno al quattordicesimo giorno del ciclo mestruale, in corrispondenza di un picco di estrogeni, gli ormoni sessuali femminili.

Come avviene?

Avviene quando il follicolo ovarico raggiunge una dimensione tale da provocare un rigonfiamento visibile sulla superficie dell’ovaia, chiamato stigma. A questo punto il follicolo è separato dalla cavità peritoneale soltanto da uno sottile strato cellulare. La rottura del follicolo è provocata dall’azione di alcuni enzimi, noti come plasmina e collagenasi. L’ovocita espulso è catturato e spinto nell’ovidotto. Durante l’ovulazione la membrana propria che separava la teca dalla granulosa si rompe, vascolarizzando la granulosa. A questo punto dell’ovulazione si forma un coagulo al centro di quel che resta del follicolo ovulato. Inizia così la trasformazione di questa struttura in corpo luteo.

Quali sono i sintomi ?

La percezione dei sintomi è estremamente soggettiva. Alcune donne avvertono sintomi come:

  • dolori alla zona pelvica
  • crampi addominali
  • lieve sanguinamento vaginale
  • aumento del volume del seno
  • aumento del desiderio sessuale
  • aumento della temperatura basale

In alcuni casi può essere completamente asintomatica. Poco prima dell’ovulazione, inoltre, è molto comune il riscontro di modificazioni del muco cervicale, che diventa più abbondante, più chiaro e scivoloso.