acido acetil salicilico

Aspirina


 aspirina

Cos’è?

L’aspirina è un farmaco analgesico e antipiretico, non soggetto a prescrizione medica. La sostanza curativa dell’aspirina è l’acido acetilsalicilico.

In che tipo di contenitore è disponibile l’aspirina?

L’aspirina è disponibile in:

  • compresse effervescenti
  • compresse
  • granulato da sciogliere sulla lingua
  • compresse masticabili
Quali patologie sono trattate con l’aspirina?

L’aspirina è utilizzata per il trattamento di:

  • stati febbrili
  • sindromi influenzali
  • raffreddore
  • mal di testa
  • mal di denti
  • nevralgie
  • dolori mestruali
  • dolori reumatici e muscolari
Come assumerla:

Possono essere assunte 1 o 2 compresse di aspirina 2-3 volte al giorno. Le compresse vanno sempre prese con acqua, te’ o limonata.

Quali reazioni di ipersensibilità possono essere scatenate dall’aspirina?

L’aspirina può causare reazioni di ipersensibilità. In rari casi le reazioni possono essere molto gravi e potenzialmente fatali. Alcuni effetti di ipersensibilità al farmaco sono:

  • lesioni gastrointestinali
  • riduzione critica della funzione renale
  • ritenzione idrica
  • aggravamento dell’asma
  • alterazioni della normale coagulazione
  • asma
  • angioedema
  • orticaria
  • nausea e vomito
  • dolore addominale
  • eritema

I soggetti a rischio, già colpiti da queste patologie, devono assumere l’aspirina sotto il controllo medico.

Possibili effetti collaterali:

L’aspirina può causare effetti indesiderati soprattutto a livello gastrointestinale. Questi disturbi possono essere parzialmente alleviati assumendo il medicinale a stomaco pieno. Altri effetti si manifestano sul sistema nervoso:

  • cefalea
  • vertigini
  • sonnolenza
  • alterazioni della personalità
  • disorientamento

Raramente si è riscontrato un alto livello di epatotossicità del farmaco. L’aspirina è controindicata durante il terzo trimestre di gravidanza e durante l’allattamento.