microscopio

In cosa consiste il test di Kondo?


Il test di Kondo studia le risposte delle cellule periferiche mononucleate alle sostanze alimentari attraverso un’analisi del sangue.

Che cos’è il test di Kondo?

images

Il test di Kondo è un test che permette di evidenziare le “allergie” delle persone malate pur in assenza delle immunoglobuline E.

E’ possibile controllare le reazioni dei linfociti solo alle sostanze molto ben solubili in acqua, come:zucchero, sale, alcol, tè, fruttosio, caffè e alcuni tipi di latte.

Per quasi tutti i cibi solidi l’effettuazione dell’esame è, invece, molto discutibile.

Quali sono i risultati del test sulle sostanze solide?

Il test effettuato su sostanze solide presenta spesso falsi positivi; l’esame cioè segnala l’intolleranza ad una sostanza mentre sono solo i linfociti che reagiscono ad una preparazione irritante, e la persona può non manifestare alcun sintomo di allergia o intolleranza nutrendosi con la sostanza incriminata.

Il test è affidabile?

Nonostante abbia dimostrato in modo inoppugnabile l’esistenza di fenomeni non IgE alla base di sintomatologie fino ad ora credute solo IgE mediate, non è praticamente tenuto in alcun conto dall’evoluzione concettuale della scienza e dell’allergologia.