malattie del sistema nervoso

Malattia di Charcot Marie Tooth


La malattia di Charcot-Marie-Tooth(CMT) è una delle malattie ereditarie neurologiche più diffuse, colpisce circa 1 persona su 2.500 negli Stati Uniti.La malattia prende il nome dei tre medici che per primi l’hanno identificata nel 1886, si tratta di una neuropatia ereditaria motoria e sensitiva (HMSN) o atrofia muscolare peroneale che comprende un gruppo di disturbi che colpiscono i nervi periferici.I nervi periferici si trovano al di fuori del cervello e del midollo spinale e alimentano i muscoli e gli organi sensoriali degli arti.I disturbi che colpiscono i nervi periferici sono chiamati neuropatie periferiche.

Sintomi

La malattia di Charcot-Marie-Tooth è una neuropatia di CMT che colpisce entrambi i nervi motori e sensitivi.Una caratteristica tipica comprende:

  • debolezza del piede e dei muscoli della gamba
  • eformità del piede, come gli archi alti e martello (una condizione nella quale il comune mezzo di un dito del piede si piega verso l’alto)

Inoltre, la parte inferiore delle gambe può assumere una strana forma causata dalla perdita di massa muscolare. Più tardi nella malattia, la debolezza e l’atrofia muscolare possono verificarsi nelle mani, con conseguente difficoltà di capacità motorie.La comparsa dei sintomi può essere ritardata fino a metà dell’età adulta. La gravità dei sintomi è molto variabile nei diversi pazienti e anche tra i membri di una famiglia con la malattia.La progressione dei sintomi è graduale, il dolore può variare da lieve a grave e per alcuni pazienti potrebbe essere necessario fare affidamento su bretelle per piede o gamba o altri dispositivi ortopedici per mantenere la mobilità. Anche se in rari casi, i pazienti possono avere la debolezza dei muscoli respiratori, ma CMT non è considerata una malattia mortale e le persone con forme diverse di CMT hanno un’aspettativa di vita normale.

Tipologie

La malattia di Charcot-Marie-Tooth presenta molte forme:

  • CMT1
  • CMT2
  • CMT3
  • CMT4
  • CMTX

La CMT1, causata da anomalie della guaina mielinica, ha tre tipi principali. CMT1A è una malattia autosomica dominante, derivante da una duplicazione del gene sul cromosoma 17 che porta le istruzioni per produrre la proteina della mielina periferica-22 (PMP-22). Il PMP-22 proteine u200bu200b è una componente critica della guaina mielinica, una sovrabbondanza di questo gene causa l’anormalità della struttura e della funzione della guaina mielinica.CMT1B è una malattia autosomica dominante, causata da mutazioni nel gene che porta le istruzioni per la fabbricazione delle proteine u200bu200b della mielina a zero (P0) che è un’altra componente fondamentale della guaina mielinica.La maggior parte di queste mutazioni sono mutazioni puntiformi, ovvero un errore si verifica in una sola lettera del codice genetico del DNA.Fino ad oggi, gli scienziati hanno identificato più di 30 differenti mutazioni puntiformi nel gene P0.Come risultato di anomalie in P0, CMT1B produce sintomi simili a quelli trovati in CMT1A.Il difetto genetico che causa CMT1C che ha anche sintomi simili a quelli trovati in CMT1A, non è stato ancora identificato.Ci sono molti sottotipi di CMT2, designati dalle lettere da AL, ogni sottotipo si caratterizza per la modalità di trasmissione e caratteristiche cliniche associate. I loci genetici sono stati identificati per alcuni sottotipi.CMT4 comprende diversi sottotipi di motore autosomico con recessiva demielinizzazione e neuropatie sensoriali. Ogni sottotipo di neuropatia è causato da una mutazione genetica diversa, questi sottotipi possono influenzare una particolare popolazione etnica e produrre diverse caratteristiche fisiologiche o cliniche. I pazienti con CMT4, generalmente, sviluppano sintomi di debolezza delle gambe durante l’infanzia e durante l’adolescenza possono non essere in grado di camminare. Le anomalie del gene responsabile della CMT4 devono ancora essere identificate.

Cause

La malattia di Charcot-Marie-Tooth è data da una cellula nervosa che comunica informazioni ai bersagli distanti con l’invio di segnali elettrici lungo una sottile parte della cellula chiamata assone.Per aumentare la velocità dei segnali elettrici, è isolato l’assone di mielina che è prodotto da un altro tipo di cellula chiamata cellule di Schwann.La mielina si gira l’assone come un rotolo di gelatina-torta e impedisce la dissipazione dei segnali elettrici. Senza un assone intatto e la guaina di mielina, le cellule dei nervi periferici non sono in grado di attivare i muscoli bersaglio o trasmettere informazioni sensoriali dagli arti al cervello.Quindi la CMT è dovuta a mutazioni nei geni che producono proteine e, sebbene diverse proteine u200bu200b sono anormali, in diverse forme di malattia CMT, tutte le mutazioni influenzano la normale funzione dei nervi periferici. Di conseguenza, questi nervi lentamente degenerano e perdono la capacità di comunicare con i loro bersagli distanti. La degenerazione dei nervi motori risulta in debolezza e atrofia muscolare agli arti (braccia, gambe, mani o piedi), e in alcuni casi la degenerazione dei nervi sensoriali sono la causa di una ridotta capacità di sentire caldo, freddo e dolore. Le mutazioni del gene nella malattia di CMT sono di solito ereditate. Ognuno di noi possiede in genere due copie di ogni gene, uno ereditato da ciascun genitore. Alcune forme di CMT sono ereditate in modo autosomico dominante, il che significa che una sola copia del gene anomalo è necessaria per provocare la malattia. Altre forme di CMT sono ereditate in modo autosomico recessivo, il che significa che entrambe le copie del gene anormale devono essere presente per provocare la malattia. Ancora altre forme di CMT sono ereditate in un X-linked moda, il che significa che il gene anomalo si trova sul cromosoma X. I cromosomi X e Y determinano il sesso di un individuo. Gli individui con due cromosomi X sono donne e gli individui con una X e un cromosoma Y sono di sesso maschile. In rari casi la mutazione del gene che causa la malattia CMT è una nuova mutazione che si verifica spontaneamente nel materiale genetico del paziente e non è stata tramandata attraverso la famiglia.

Diagnosi

La malattia di Charcot-Marie-Tooth prevede l’indagine della storia del paziente e l’esame neurologico.I pazienti saranno informati circa la natura e la durata dei sintomi e se altri membri della famiglia hanno la malattia. Durante l’esame neurologico un medico cercherà la prova di debolezza muscolare nelle braccia, gambe, mani e piedi, ridotta massa muscolare, riduzione dei riflessi tendinei e perdita della sensibilità.Un segno specifico che può essere trovato in pazienti con CMT1 è l’allargamento del nervo che può essere sentito o visto anche attraverso la pelle. Questi nervi allargati, chiamati nervi ipertrofici, sono causati da guaine mieliniche anormalmente ispessite. Se si sospetta CMT, il medico può prescrivere esami elettrodiagnostici per il paziente. Questo test si compone di due parti: studi di conduzione nervosa e l’elettromiografia (EMG). Durante gli studi di conduzione nervosa, gli elettrodi sono posizionati sulla pelle nel corso di un motore o periferico dei nervi sensoriali. Questi elettrodi producono una piccola scossa elettrica che può causare un lieve fastidio. Questo impulso elettrico stimola i nervi sensitivi e motori e fornisce informazioni quantificabili che il medico può utilizzare per arrivare una diagnosi. EMG comporta l’inserimento di un elettrodo ad ago attraverso la pelle per misurare l’attività bioelettrica dei muscoli.Se tutti gli altri test sembrano suggerire che un paziente ha CMT, un neurologo può eseguire una biopsia del nervo per confermare la diagnosi. La biopsia del nervo consiste nel rimuovere un piccolo pezzo di nervo periferico attraverso un’incisione nella pelle. Questa è più spesso fatta rimuovendo un pezzo di nervo che corre lungo il polpaccio della gamba. Il nervo viene poi esaminato al microscopio. I pazienti con CMT1 tipicamente mostrano segni di mielinizzazione anormale.Il test genetico è disponibile per alcuni tipi di CMT e potrebbe presto essere disponibile per altri tipi; tale test può essere usato per confermare una diagnosi.

Cura

Per la malattia di Charcot-Marie-Tooth non esiste una cura, ma la terapia fisica, terapia occupazionale, bretelle e dispositivi ortopedici e anche la chirurgia ortopedica può aiutare i pazienti ad affrontare i sintomi invalidanti della malattia.In aggiunta, farmaci antidolorifici possono essere prescritti ai pazienti che hanno dolore severo.