muscoli

Non contano i muscoli, è questione di testa!


 Potenza muscolare si può accrescere con l’immaginazione

La forza dei muscoli? E’ in buona parte nella nostra testa: infatti, secondo uno studio apparso sul Journal of Neurophysiology e condotto da Brian Clark della Ohio University, la forza dei muscoli non dipende solo dalle loro dimensioni e quindi dall’esercizio fisico, ma anche dall’attività cerebrale che comanda i movimenti di quei muscoli. Significa che basta la forza dell’immaginazione, senza alcun esercizio fisico, per rinforzare i fasci muscolari.
Infatti, stimolando l’attività delle aree del cervello che controllano i movimenti del braccio, con l’arto bloccato da un gesso, i muscoli del braccio potranno ‘acquisire forza’ anche senza fare esercizio alcuno. Gli esperti hanno chiesto a un gruppo di persone di portare un gesso al braccio per 4 settimane e solo a metà del gruppo hanno indicato di svolgere per 5 giorni a settimana esercizi con l’immaginazione, e cioè di immaginare di flettere e stendere ripetutamente il braccio ingessato.
Alla fine del mese e tolto il gesso, i ricercatori hanno misurato la perdita di forza muscolare dell’arto, attesa perché rimasto fermo, appunto, per un mese. Ebbene, coloro che avevano mosso il braccio con l’immaginazione mentre indossavano il gesso, hanno perso il 25% della forza muscolare iniziale, contro ben il 45% della forza persa da coloro che non avevano usato la testa per ‘esercitare’ virtualmente l’arto.
Siamo portati a pensare, giustamente, che la forza dei muscoli dipenda da quanto li usiamo e dalle loro dimensioni, ma questo studio indica che almeno in parte i muscoli sono come marionette in mano al nostro cervello; anche lui ha voce in capitolo e per muscoli forti basta il pensiero.

 

-Ansa-