ustioni

Le ustioni


Le ustioni sono lesioni provocate da agenti esterni con un’alta temperatura che vengono a contatto con il corpo. L’età, le condizioni generali del paziente e la sede della lesione influiscono sulla gravità dell’ustione.

ustioniCosa sono?

Sono lesioni provocate da agenti esterni con un’alta temperatura, che vengono a contatto con il corpo e possono essere più o meno gravi a seconda di:

  • quantità di calore trasmesso
  • durata del contatto dell’agente ustionante con il soggetto ustionato
  • calore specifico del corpo ustionato

L’età, le condizioni generali del paziente e la sede della lesione influiscono sulla gravità dell’ustione.

Zone maggiormente colpite: 

Le parti del corpo più colpite dalle ustioni sono:

  • viso
  • mani
  • piedi
  • genitali

Gli agenti ustionanti che più comunemente causano le lesioni sono:

  • elettriche
  • chimiche
  • da fuoco

Classificazione

Le ustioni sono classificate per gravità e si distinguono per gradi:

  • ustione di primo grado: è una lesione superficiale che causa rossore e gonfiore della pelle. Il dolore è bruciante per le irritazioni delle fibre nervose superficiali
  • ustione di secondo grado superficiale: la pelle diventa violacea con bolle gialle, tese e poco dolenti. Le bolle sono causate dallo scollamento della cute superficiale
  • ustione di secondo grado profondo: la lesione ha un colorito rosso-grigiastro e secerne molto liquido
  • ustione di terzo grado: la cute diventa secca, scura e ruvida. Le terminazioni nervose sono distrutte
  • carbonizzazione: la cute è nera, secca e non dolente

Cosa fare in caso di ustioni?

Nel caso di ustioni è importante prestare subito il primo soccorso. Il soccorritore deve:

  • allontanare la fonte di ustione
  • raffreddare l’ustione con acqua fredda
  • non applicare pomate
  • coprire l’ustione con panni sterili
  • recarsi subito al pronto soccorso

Cosa fare nelle ustioni da elettricità?

Nelle ustioni da elettricità è necessario:

  • allontanare la fonte di elettricità, togliendo la corrente
  • allontanare l’infortunato dalla fonte, spostandolo con oggetti non conduttori di elettricità
  • valutare la condizione di emergenza