elettroshock

Elettroshock


L’elettroshock, noto anche come terapia elettroconvulsivante, è una tecnica terapeutica basata sull’induzione di convulsioni mediante il passaggio di corrente elettrica attraverso il cervello.

 

elettroshockCos’è 

E’ una forma di terapia convulsivante che si basa sull’impiego di corrente elettrica per provocare crisi convulsive.

Come si effettua:

Si effettua mediante l’applicazione sul cranio di corrente elettrica alternata di breve durata, in modo tale da provocare perdita di coscienza nel soggetto e spasmo muscolare. A ciò segue una breve fase di rilassamento muscolare e una crisi convulsiva.

Possibili effetti collaterali:

I possibili effetti collaterali  sono confusione e perdita della memoria degli eventi prossimi al periodo del trattamento. Entrambi gli effetti scompaiono generalmente nell’arco di un’ora dal risveglio.

In quali casi si ricorre all’elettroshock?

L’elettroshock, generalmente, viene effettuato nel trattamento di malattie, quali:

  • depressione grave
  • psicosi
  • fasi maniacali del disturbo bipolare
  • condizioni di catatonia