giardiasi parassita

La giardiasi


La Giardiasi è un’infezione che colpisce l’intestino tenue ed è causata dal parassita “Giardia Lamblia”.

Tipologie:

La giardiasi esiste in due forme, una forma attiva chiamata trofozoite, e una forma inattiva chiamata cisti. Il trofozoite attivo attacca il rivestimento del piccolo intestino con una sorta di ventosa, non può vivere a lungo al di fuori del corpo, quindi non può diffondere l’infezione ad altri. La cisti inattiva, invece, può esistere per periodi prolungati fuori dal corpo. Quando viene ingerito, l’acido dello stomaco attiva la cisti, e la cisti si sviluppa causando la malattia trofozoite.

Come si contrae?

La giardiasi si contrae in luoghi dove vi sono strutture igienico-sanitarie inadeguate o dove vi è un trattamento inadeguato di acqua potabile.

Sintomi:
  • diarrea
  • dolore addominale
  • crampi
  • gonfiore
  • nausea con o senza vomito
  • stanchezza
Diagnosi:

Il miglior singolo test per la diagnosi  è un test antigene delle feci. Per il test antigene, un piccolo campione di feci è testato per la presenza di determinate proteine. La giardiasi può anche essere diagnosticata mediante esame delle feci al microscopio, tuttavia occorrono tre campioni di feci per una diagnosi accurata.

Trattamento: 

Il trattamento più comune è l’assunzione di metronidazolo per 5-10 giorni, così facendo si eliminerà oltre l’85% della giardia lamblia, ma spesso tale farmaco provoca effetti collaterali gastrointestinali come:

  • nausea
  • vertigini
  • cefalea