flebo per la chemioterapia

Tumori: trattamento per non perdere capelli dopo chemio


Una cuffia refrigerata diminuisce gli effetti delle sostanze tossiche

tumori

L’effetto collaterale più evidente della chemioterapia, la perdita di capelli, può essere evitato raffreddando lo scalpo durante i trattamenti. Lo affermano i risultati preliminari, ancora non pubblicati ma riportati dal New York Times, di uno studio coordinato dall’università di San Francisco.

Il metodo consiste nell’indossare una specie di cuffia molto stretta refrigerata in precedenza prima, durante e un paio d’ore dopo la sessione di chemioterapia. Il trattamento riduce i vasi sanguigni dello scalpo, diminuendo la quantità di sostanze tossiche derivanti dalla chemio che raggiungono l’area, e raffreddando i follicoli ne riduce il metabolismo. I ricercatori hanno monitorato 220 persone in due studi distinti. ”Non abbiamo ancora pubblicato i risultati, ma entrambi gli studi mostrano che la maggior parte delle donne che usano questo metodo mantengono quasi tutti i capelli – spiega Hope Rugo, che coordina la ricerca -. Perdere i capelli è una ‘dichiarazione al mondo’ che si ha il cancro, tutti capiscono subito il motivo per cui si è calvi”.

-Ansa-