Emocromo o esame emocromocitometrico


ferritinaL’esame emocromocitometrico, o semplicemente emocromo, è il test del sangue più richiesto, perchè i suoi risultati contribuiscono a tenere sotto controllo lo stato di salute generale di una persona.

L’analisi del sangue è un esame di laboratorio. Perché sia possibile effettuare questo tipo di esame è necessario prelevare del sangue da una vena alla piega del gomito, sull’avambraccio o sul dorso della mano.

Cos’ è il sangue?

Il sangue è costituito da una parte liquida, chiamata plasma, e da una parte cellulare. Il plasma contiene numerose sostanze, come:

  • enzimi
  • minerali
  • lipidi
  • ormoni
  • zuccheri
  • vitamine
  • proteine

La parte cellulare del sangue è costituita da:

  • globuli rossi: cellule del sangue adibite al trasporto dell’ossigeno dai polmoni verso i tessuti e dell’anidride carbonica dai tessuti ai polmoni
  • globuli bianchi: difendono l’organismo dalle infezioni
  • piastrine: consentono la coagulazione del sangue

Come si effettua 

L’esame del sangue si effettua prelevando una quantità, solitamente limitata, di sangue. Il prelievo viene eseguito in un laboratorio di analisi, solitamente di mattina e il paziente deve essere a stomaco vuoto per evitare che le sostanze contenute nel cibo ingerito alterino i risultati.

A cosa serve l’analisi del sangue?

Attraverso l’analisi del sangue si possono individuare tutte le sostanze cellulari e non presenti nel corpo. Con tali analisi è, inoltre, possibile capire se il soggetto è in salute o presenta alcune anomalie.

Quanto sangue viene prelevato durante un’analisi del sangue?

La quantità di sangue estratto durante un esame del sangue dipende dal numero di analisi che si devono eseguire, ma in ogni caso si tratta sempre di una quantità molto piccola.

Ogni quanto tempo andrebbe eseguita l’analisi del sangue?

L’analisi del sangue dovrebbe essere eseguita almeno due volte all’anno, meglio se trimestralmente.Non bisogna eseguire gli esami il giorno dopo un sforzo fisico prolungato, come un allenamento, perché molti valori potrebbero essere falsati.

Lettura analisi 

La lettura delle analisi del sangue di solito, deve essere effettuata dal vostro medico curante. Dando una lettura agli esiti, potrete capire se è in corso qualcosa che non va, (ad aiutarvi sono presenti anche i valori di riferimento, ovvero i valori riferiti a condizione di normalità). Nel caso in cui i vostri valori siano più alti o sono più bassi di questi ultimi, sicuramente il vostro medico saprà dirvi il perché.

1. Eritrociti o globuli rossi (RBC): sono le cellule più numerose del sangue (e di tutto il corpo), contengono l’emoglobina, una proteina ferrosa che si lega alle molecole di ossigeno e le trasporta ai diversi organi e tessuti del corpo. Gli eritrociti vivono circa 120 giorni e sono prodotti dal midollo osseo. Ecco i valori normali:

  • Uomini: 4,4-5,9 milioni per ml di sangue.
  • Donne: 3,8-5,3 milioni per ml di sangue.

2. Leucociti o globuli bianchi (WBC): sono le cellule del nostro sistema immunitario, che aumentano in condizione di infezione (attacco dell’organismo da parte di agenti patogeni).

VALORI NORMALI:

  • 4,3mila – 10mila per ml di sangue.

Dal momento che di globuli bianchi ne abbiamo diversi, a seconda del compito che svolgono, nell’emocromo completo vengono raccolti nella formula leucocitaria che comprende:

  • Eosinofili (1%-4%).
  • Basofili (O%-1%).
  • Linfociti (25%-35%).
  • Monociti (3%-8%).

 3. Ematocrito (Hct): è la parte corpuscolata del sangue.

VALORI NORMALI:

  • Donna:  da 37 a 46.
  • Uomo:da 42 a 50.

4. Volume corpuscolare medio (MCV): indicatore della grandezza dei globuli rossi, utile nel caso di anemie.

VALORI NORMALI:

  • 80-100 femtolitri.

5.Contenuto emoglobinico corpuscolare medio (MCH): quantità di emoglobina contenuta in un globulo rosso.

VALORI NORMALI:

  • 27 – 34 picogrammi.

6. Concentrazione emoglobinica corpuscolare media (MCHC): indica se i globuli rossi contengono poco o molta emoglobina.

VALORI NORMALI:

  • 31% – 38%.

7. Emoglobina glicosilata (HbA1c): indicatore della quantità di zucchero nel sangue.

VALORI NORMALI:

  • Uomo 2,2 – 4,8%.
  • Donna 2,2 – 4,8%.
  • Bambini 2.6 – 7.5%.

8. Ferritinemia: indicatore di ferro nel fegato. 

VALORI NORMALI:

  • 5 – 177 ng/100ml.

9. Sideremia: concentrazione di ferro nel sangue. 

VALORI NORMALI:

  • Uomo:da 60 a 160 mcg/dl .
  • Donna:da 20 a 140 mcg/dl .

10. Transferrinemia: concentrazione di transferrina nel sangue.

VALORI NORMALI:

  • da 250 a 400 mg/dl.

11. Piastrine (PLT):

VALORI NORMALI:

  • da 150 a 440 migliaia/microlitro.

12. Protrombina (PT): determina il buon funzionamento o meno della coagulazione.

VALORI NORMALI:

  • 0,90-1,20 INR.

13. Azotemia: quantità di urea nel sangue.

VALORI NORMALI:

  • 16 – 60 mg/dl.

14. Bilirubina: concentrazione di bilirubina nel sangue.

VALORI NORMALI:

  • 0,20-1,20 mg/dl.

15. ColesteroloVedi colesterolo.

VALORI NORMALI:

  • Colosterolo buono: >35 mg/dl.
  • Colesterolo cattivo: 120 – 220 mg/100 ml.

16. Trigliceridi: sostanze grasse prodotte nel fegato o presenti negli alimenti.

VALORI NORMALI:

  • 40-170 mg/100 ml.

17. Glicemia: glucosio nel sangue. Vedi Test A1C

VALORI NORMALI:

  • 65 -110 mg/dl.

18. Transaminasi:

VALORI NORMALI:

  • <40 mU/ml (GOT e GPT).
  • <18 mU/ml (SGOT).

19. FT3 e FT4 – Ormoni T3 e T4 liberi: da tenere d’occhio in caso di malattie alla tiroide.

VALORI NORMALI:

  • FT3: 2,3-5 pg/ml.
  • FT4: 0,9-2 ng/dl.

20. TSH – Ormone tiroidostimolante:

VALORI NORMALI:

  • 0,1 a 3,5 mU/l.

21. VES: la velocità di eritrosedimentazione.

VALORI NORMALI:

  • Donne 6-11 mm (un’ora), 6-20 mm (due ore).
  • Uomini 3-10 mm (un’ora), 5-18 mm (due ore)..