Cosmetici

I cosmetici inquinano? Ecco i pareri.


Il cosmetico chimico inquina ed è tossico: battaglie ripetute e ‘markettizzate’ sul web a difendere a tutti i costi la cosmetica verde, quella che secondo i convinti è l’unica in grado di difendere la salute e il pianeta.

E’ tutto oro quello che luccica? No, ovvio. Ecco il parere di due cosmetologi a riguardo, che ci portano esempi molto interessanti, da riportare a clienti astiosi nei confronti di tutto ciò che ha un suffisso -one.

“I cosmetici solari -chiarisce Giulia Penazzi- sono formulati per proteggere la pelle dai raggi UVA e UVB. I filtri chimici sono molecole che, già solo dal nome INCI, fanno “paura”. E’ nata quindi la campagna solare naturale del prodotto realizzato solo con schermi fisici, ovvero sostanze in polvere tipo ossido di zinco e biossido di titanio, che riflettono i raggi solari. Tutti tranquilli, soprattutto le persone appartenenti a quel mondo che legge solo quello che gli fa comodo vedere. Al di là del fatto che alcune di queste polveri sono così micronizzate che sono catalogate come “nanomateriali” e hanno un forte rischio di penetrazione cutanea, si tratta di sostanze che all’ambiente bene bene non fanno. E questo aspetto come lo valutiamo? Siamo sicuri che il solare formulato solo con schermi fisici sia così naturale e soprattutto così amico di pelle e ambiente? Oppure è il prodotto del marketing che va a sedare certe coscienze?”

Della stessa opinione Umberto Borellini ” Mi chiedo se lo 0,5% di dimetichon in 0,5 gr di contorno occhi, cosa inquinerà? Le donne che su internet si scagliano contro queste molecole e danno battaglia silicon free, ignorano che quando il  loro bambino con le colichette piange, gli fanno trangugiare 30 gocce di dimeticon e chi se ne frega se inquina”.