ferritina

Esame ferritina


ferritinaProcedura medica effettuata per verificare la quantità di ferritina presente nel sangue.

Che cos’è un esame della ferritina?

Un esame della ferritina misura la quantità di ferritina nel sangue. La ferritina è una proteina delle cellule del sangue che contiene ferro.

In quali casi si effettua l’esame della ferritina?

Il medico può suggerire un esame della ferritina se altri esami del sangue hanno dimostrato che il livello di proteine che trasportano l’ossigeno nei globuli rossi (emoglobina) è basso, o se la percentuale di globuli rossi per la componente fluida nel sangue (ematocrito) è bassa. Questi possono indicare che si ha l’anemia da carenza di ferro. Quest’esame può aiutare a confermare la diagnosi.

Come avviene un esame della ferritina?

Durante l’esame della ferritina il medico preleva un campione di sangue con l’inserimento di un ago in una vena del braccio. Il campione di sangue viene inviato ad un laboratorio per l’analisi.

Quali sono i possibili risultati di un esame della ferritina?

Il range normale per un esame della ferritina nel sangue è:

  • per gli uomini: da 24 a 336 nanogrammi per millilitro (unità standard) o da 24 a 336 microgrammi per litro (unità internazionali)
  • per le donne: da 11 a 307 nanogrammi per millilitro (unità standard) o da 11 a 307 microgrammi per litro (unità internazionali)

Cosa indicano valori anormali ottenuti dall’esame della ferritina?

Se i risultati indicano un minore livello di ferritina rispetto ai valori di riferimento si ha carenza di ferro oppure si è anemici; se invece i risultati dell’esame della ferritina presentano un livello superiore di ferritina rispetto ai valori normali le cause possono essere:

  • emocromatosi
  • porfiria
  • infiammazione cronica
  • malattie epatiche
  • ipertiroidismo
  • diabete
  • leucemia
  • linfoma di Hodgkin
  • trasfusioni di sangue multiple