ragno

Nel veleno dei ragni scovati potenti antidolorifici


Potrebbero portare a sviluppo nuove armi contro dolore cronico

Dal veleno dei ragni potrebbero arrivare nuovi potenti antidolorifici in grado di spegnere anche il dolore cronico, di cui si stima soffra una persona su cinque nel mondo. Grazie a un lavoro australiano condotto presso l’università del Queensland da Glenn King sono state isolate sette molecole con potente azione antidolorifica e una di queste ha anche le caratteristiche chimiche che la rendono promettente come base per sviluppare un nuovo farmaco. Lo studi è stato pubblicato sul British Journal of Pharmacology.
I ricercatori hanno messo a punto un metodo per studiare in modo veloce migliaia di molecole presenti nel veleno di diverse specie di ragno.
Così facendo hanno trovato sette composti che sono capaci di bloccare una ”via del dolore”, ovvero un sistema di comunicazione tra nervi periferici e cervello che in precedenti studi si è rivelata essenziale per la sensibilità al dolore. La via si chiama ‘Nav1.7’ e in passato si è dimostrato che individui con difetti genetici a carico di Nav1.7 non sono sensibili a stimoli dolorosi, cioè sono immuni al dolore.
Isolare dal veleno dei ragni dei composti che spengano Nav1.7 potrebbe essere, dunque, la strada da prendere nella caccia a più efficaci antidolorifici, specie per chi soffre di dolore cronico.

-Ansa-